Il Parabolic SAR un indicatore di Trend Following

Vediamo oggi un altro indicatore della serie TREND FOLLOWING : il SAR parabolic.Questo indicatore è stato creato e sviluppato negli anni 70 da J. Welles Wilder, ottimo analista tecnico creatore anche di altri importanti indicatori quale ad esempio l’RSI.

Con l’acronimo SAR si intende “stop and reverse” e si sfrutta principalmente per identificare dei punti dove è meglio chiudere una posizione ed eventualmente aprirne una in senso opposto, da qui appunto REVERSE. Ovviamente appartenendo alla famiglia dei trend following diventa un buon strumento che ci aiuta ad identificare e contestualizzare meglio un trend in atto.

Vuoi provare il nostro servizio e avere 1° mese GRATIS registrati qua www.brainprofx.sc

Anche questo indicatore lo troviamo inserito nella nostra MT4, una volta che viene caricato su un grafico da analizzare farà comparire dei puntini verdi che si formeranno man mano che le candele di prezzo chiudono il periodo di riferimento. Questi puntini si troveranno sopra o sotto la linea del prezzo di mercato e formeranno una specie di parabola che sarà al di sotto del prezzo durante la fase di un trend rialzista, e al di sopra durante la fase ribassista. Capiterà anche di osservare la formazione dei punti in modo alternato un po’ sopra ed un po’ sotto il prezzo e questo succederà nelle fasi laterali di consolidamento. Questo significa che il suo utilizzo sarà ottimale durante le fasi di trend.

Un altro buon utilizzo del SAR può essere quello di sfruttarlo per definire dei punti di STOP  dinamici ovvero di TRAILING STOP

Cos’è un trailing stop nel Trading Online?

Non è altro che il nostro STOP che però non è fissato su un determinato prezzo ma bensì lo segue ad una certa distanza, distanza in pips che ovviamente scegliamo noi in base alle circostanze. Questo tipo di stop lo si applica quando il trader ha una posizione già in GAIN e decide di proteggere il guadagno maturato. Non si tratta quindi di uno stop fisso a livello di ingresso che mette il trade a break even, ma segue il prezzo ad una certa distanza (es. 10\15 pips) garantendo così, al suo tocco, comunque un buon guadagno.

Quindi tornando al nostro indicatore Parabolic SAR  possiamo sfruttare uno dei punti che ci traccia sul grafico per stabilire ed impostare un livello dinamico di stop in profitto. Ritengo personalmente questo strumento molto utile, versatile e di facile comprensione, ma ripeto ancora una volta: non utilizzarlo mai come generatore di segnali a mercato! 

Vorresti diventare un Trader profittevole con il nostro Servizio Didattico Operativo? CLICCA QUI

Come si dimostra l’affidabilità di un indicatore?

Impariamo a conoscere bene gli indicatori, magari facendo del backtesting sui grafici del passato, su delle belle serie storiche, usiamoli sempre come strumenti per avvalorare o meno una attenta analisi di mercato che tenga anche conto dei fondamentali.

Nel trading occorre essere pazienti e preparati, nulla al caso e si deve entrare a mercato solo se sussistono le condizioni migliori. Poche operazioni ma mirate e profittevoli, proprio come si fa con BPFX! Purtroppo lo STOP LOSS prima o poi arriva ,fa parte del mestiere del trader, ma se si ha un buon piano di trading, se si usano le giuste analisi e si usa le giuste leve il recupero sarà immediato ed il capitale continuerà a crescere in modo costante.

Vorresti diventare un Trader profittevole con il nostro Servizio Didattico Operativo? CLICCA QUI

Questo è ciò che si impara a fare con BPFX

Mi raccomando di non perdere il prossimo articolo del nostro speciale BLOG… si parlerà di un argomento molto interessante… l’ICHIMOKU.

Se ti è piaciuto l’articolo potrebbe interessarti anche:

Pin It on Pinterest

Apri chat
Ciao sono Andrea,
Posso aiutarti?