Il MACD nel Trading Online

Proseguiamo la nostra carrellata di indicatori e parliamo del MACD; con questo acronimo si intende “moving average convergence divergence”.

Questo indicatore serve ad evidenziare certi aspetti del TREND e rientra, come visto in precedenza nell’altro articolo, in quelli definiti TREND FOLLOWER; è un indice di MOMENTUM che mette in evidenza una tendenza ponendo in relazione delle medie mobili dei prezzi. Applicato sui nostri grafici ci comparirà sotto forma di istogrammi derivati dalla differenza tra due medie mobili (MACD LINE) ed una media mobile esponenziale delle stesse medie (LINEA DI SEGNALE). Tale istogramma può darci una buona indicazione del MOMENTUM del nostro asset preso in considerazione.

Vorresti diventare un Trader profittevole con il nostro Servizio Didattico Operativo? CLICCA QUI

Ovviamente, come spiegato nell’articolo precedente dove si mette in evidenza cosa sono gli oscillatori, il suo valore “oscilla” sopra o sotto il valore zero. Anche in questo caso, come per tutti i principali indicatori, anche il MACD lo troviamo sulla nostra piattaforma MT4 già pronto all’uso, se vogliamo, in base alla nostra esperienza o in base al time frame, possiamo cambiare i valori delle tre medie mobili esponenziali. Generalmente di default le troveremo così settate:

  1. MEDIA MOBILE ESPONENZIALE a 12 periodi e MEDIA MOBILE ESPONENZIALE a 26 periodi che servono per creare la linea di MACD.
  2. MEDIA ESPONENZIALE a 9 periodi per formare la LINEA DI SEGNALE.

Vuoi provare il nostro servizio e avere 1° mese GRATIS registrati qua www.brainprofx.sc

Vediamo brevemente come si formano le diverse linee che daranno vita agli istogrammi sul grafico e come si contestualizzano.
La linea MACD deriva dalla differenza della EMA di più lungo periodo (26) con quella più breve (12 periodi).

La linea di SEGNALE come detto è una media esponenziale a 9 periodi della linea di MACD e, con il passare del tempo, sul grafico viene a formarsi un istogramma derivante dalla differenza tra le due linee. Questo oscillatore, unito ad altri indicatori, può aiutare il trader durante l’analisi di un grafico.

Ad esempio molti operatori attendono un segnale di entrata a mercato scaturito dall’incrocio di due medie mobili, una di più breve periodo (supponiamo 12) con una di più lungo periodo (supponiamo 24). In questo caso, il taglio e incrocio di medie, suggerisce che il prezzo aumenti in modo più veloce rispetto ai periodi appena passati, di conseguenza fornisce un’indicazione LONG. Osservando il MACD potremo avere una conferma, infatti se è positivo, cioè sopra lo zero ed in costante aumento, avvalorerà l’indicazione LONG anche perché rafforza il MOMENTUM.

Ti incuriosisce il mondo del trading e vorresti saperne di più? scopri di più qui 

Il MACD utilizzato per le divergenze

Un altro impiego più specifico e tecnico riguarda quello di interpretare e sfruttare le cosiddette DIVERGENZE.

Praticamente queste divergenze vengono a verificarsi quando l’andamento dei prezzi e quello del MACD non corrispondono più. Si vengono così a creare delle DIVERGENZE rialziste o ribassiste, le prime quando il prezzo continua a far registrare una serie di minimi decrescenti mentre il MACD segna valori ed istogrammi sempre più alti, le seconde invece quando il prezzo fa nuovi TOP (massimi) mentre il MACD indica valori decrescenti. In questi casi è facile che si verifichi presto un’inversione di tendenza del trend o per lo meno una forte correzione.

Quindi in conclusione questo indicatore si può ritenere di buon valore e livello per le analisi di mercato in quanto svolge due funzioni: aiuta a misurare un trend e ci da un’idea del MOMENTUM, ma come sempre torno a ribadire che si tratta di uno strumento utile come altri a fare analisi e ad avvalorare le nostre entrate contestualizzandole al meglio e non deve essere considerato un “generatore di segnali”!

Fare trading è una vera professione, una vera attività imprenditoriale e come fanno tutti i migliori imprenditori, bisogna difendere le proprie risorse al meglio e nel caso del trading le risorse sono IL CAPITALE. Essere conservazionisti nel TRADING nel lungo periodo paga sempre! Il Drawdown rimane basso, psicologicamente il trader è meno stressato e di conseguenza la equity line sale dolcemente ed inesorabilmente verso il massimo gain!

Vorresti diventare un Trader profittevole con il nostro Servizio Didattico Operativo? CLICCA QUI

Questa è la giusta filosofia da tenere sempre bene a mente, la filosofia su cui si basa BPFX !

Se ti è piaciuto l’articolo potrebbe interessarti anche:

Pin It on Pinterest

Apri chat
Ciao sono Andrea,
Posso aiutarti?