Select Page

I triangoli di congestione

Nello scorso articolo abbiamo cominciato a trattare un argomento molto importante che riguarda le formazioni sui grafici di particolari pattern di candele che riescono a darci importanti indicazioni operative , abbiamo iniziato la nostra carrellata con il testa spalle ed oggi proseguiremo spiegando i TRIANGOLI.

Queste particolari formazioni sono abbastanza semplici da identificare e riconoscere  sui grafici e sono in grado di fornirci anche precisi punti di ingresso a mercato e relativi punti di STOP e di PROFIT.  Avevamo detto  che il testa spalle è un  pattern di inversione di trend solitamente molto legato al MOMENTUM, invece nel caso dei TRIANGOLI si tratta di un momento di congestione, di contrazione del prezzo. Ho usato la parola TRIANGOLI  e non triangolo perché ne esistono di diversi tipi che necessitano di spiegazioni approfondite e specifiche, le vedremo quindi nel dettaglio .

Intanto li possiamo suddividere in triangoli discendenti e triangoli ascendenti. I primi vengono indicati come formazioni di continuazione ribassista, i secondi come formazioni di continuazione rialzista.

Ti incuriosisce il mondo del trading e vorresti saperne di più? scopri di più qui

Questo è quanto asserisce la letteratura classica e “ sacra” dell’analisi tecnica, a mio avviso, e soprattutto parlo per esperienza personale, non è proprio sempre tutto così lineare e logico.

Mi spiego meglio… come detto all’inizio , i triangoli sono formazioni che si manifestano a causa della contrazione e congestione del prezzo di conseguenza, dopo una chiara e palese compressione del prezzo , sempre si avrà un esplosione più o meno violenta dello stesso  che però, per esperienza posso dire, non necessariamente seguirà la logica del TRIANGOLO che vediamo rappresentato davanti ai nostri occhi. Cioè non necessariamente la rottura potrà essere a favore di trend quindi per molti potrebbe essere un fatale errore che porta allo stop in caso si sia manifestata una piccola falsa rottura e poi il prezzo abbia preso direzione opposta. Quindi massima attenzione e soprattutto aspettare sempre una conferma , è vero che in questo modo non si potrà beneficiare di tutta la spinta della rottura perché in molti casi la conferma non arriva e si entra quindi a mercato in ritardo, ma sicuramente si evitano molti falsi segnali o per meglio dire meno false direzioni! Infatti se si presta attenzione si può tranquillamente dire che comunque dopo la fase di contrazione è avvenuta la fase di espansione del prezzo anche se non rispettando la direzionalità del TREND che tra l’altro da pure il nome alla tipologia di triangolo.

Vuoi provare il nostro servizio e avere 1° mese GRATIS registrati qua www.brainprofx.sc

Un altro tipo di triangolo molto conosciuto e facilmente riconoscibile è quello SIMMETRICO.

In questa formazione il restringimento massimo del range di prezzo sarà praticamente nella zona centrale e tracciando quindi due trendline di contenimento dei massimi e dei minimi vedremo formarsi un vero e proprio TRIANGOLO simmetrico e la parte centrale di questa figura racchiusa tra resistenza e supporto dinamici rappresenta il prezzo medio o per lo meno il prezzo di equilibrio tra venditori e compratori. Per questo motivo il prezzo resterà in congestione  e laterale affinché non prenderanno in mano la situazione o i tori o gli orsi , in quel momento si verificherà un improvviso aumento della volatilità ed il  prezzo prenderà definitivamente una direzione chiara.

Anche oggi abbiamo visto un importante argomento che può esserci di aiuto nella nostra operatività quotidiana , ma come sempre giunge puntuale il  mio personale invito a non abusare di queste formazioni grafiche che generalmente, se farete delle statistiche, vi accorgerete che hanno un profittabilità che non supera il 60% dei casi quindi direi troppo bassa per essere tranquilli nella gestione del rischio e di conseguenza del drawdown.

Quindi come sempre massima contestualizzazione e ottimizzazione del trade cercando sempre di unire indizi importanti come i livelli di prezzo importanti , il momentum, i volumi e le medie mobili. In questo modo sicuramente le possibilità di trading saranno minori ma meno siete a mercato e più controllerete il rischio e massimalizzerete le performance.

Se terrete conto di tutti questi fattori allora le formazioni grafiche avranno un’efficacia che potrà essere vicina all 80% quindi potrà essere più facile avere buoni risultati senza troppo stress ed esposizione al rischio.

Per oggi è tutto, restate sempre sul pezzo, studiate e soprattutto fate tanti test! 

Rimanete connessi con il nostro blog per avere sempre nuovo materiale ed informazioni utili per farvi crescere come trader!

Vorresti diventare un Trader profittevole con il nostro Servizio Didattico Operativo? CLICCA QUI

 

Se ti è piaciuto l’articolo potrebbe interessarti anche:

Pin It on Pinterest

Open Chat
Need Help?
Hi, Can I help you?